Notepad++ con NppToR

Jul 22nd, 2008 | By | Category: Altri Software, R

Ciao a tutti,

questo post in risposta a quello di Franz . Concordo con te, per chi ancora è legato a windowz come me l’editor offerto da R è davvero un disastro.

Non conosco Eclipse , mi pare una cosa molto versatile e completa.

io sto usando qualcosa di più basilare: Notepad++ . Mi trovo meglio che con l’editor offerto da R (ci voleva poco lo so). è un programma con funzionalità specifiche per molti-molti programmi. Andrew Redd ha sviluppato un pacchetto per rendere notepad++ completamente  integrato in R (tipo premi ctrl+R ed esegue la riga di codice selezioanta ecc.). Scaricare le patch e seguire istruzioni per ugradedare notepad++, dovrebbe essere abb semplice, il link è questo . conto di farlo a giorni, se qualfcuno è interessato e prova adarci un occhio lo faccia sapere in questo post.

riporto qui un utile commento di Lara Lusa:

http://associazionerospo.org/?p=44#comment-48

Tags: , ,

2 comments
Leave a comment »

  1. Una cosa su Notepad++ rispetto ad Eclipse (o meglio, rispetto a StatET, l’estensione per R di Eclipse) è che sicuramente, in termini di risorse, Notepad++ è molto snello, mentre Eclipse è un carrozzone.
    Notepad++ è più facile da usare ed immediato (come avevo scritto, Eclipse richiede un periodo iniziale di addestramento perchè se ne usino le funzionalità offerte, altrimenti rimane solo un editor pesante, ingombrante e poco funzionale).

    Francamente, dopo aver usato un po’ StatET, sto già pensando di cambiare (forse Eclipse è troppo per R… nel senso che va benissimo per Java e Python, almeno nel mio caso, ma R è sicuramente un linguaggio diverso, pensato per fare una sola cosa ma farla bene).

    Francesco

  2. Io sto provando ad usare Tinn-R in questo periodo. Mi sembra davvero semplicissimo e leggero.
    Si trova qui:
    http://www.sciviews.org/Tinn-R/ , ed è davvero facile da configurare (soprattutto rispetto al carrozzone Eclipse, da me pubblicizzato). E’ completamente scritto in Delphi, licenza GPL ed è basato su un editor chiamato Tinn (il cui sviluppo è concluso dal 2005)

    Tra le opzioni previste, ci sono:
    -sintassi colorata e personalizzabile
    -possiede una “parameters completion proposal” (che devo ancora sperimentare)
    -dato uno script intero, e’ possibile eseguire singole linee di codice, sottoinsiemi di questo o l’intero codice semplicemente selezionando quello che serve (molto utile per il debug)
    -possiede un tab chiamato R-card che raggruppa annidate le funzioni per argometno (es. distribuzioni, graphical:low level, graphical:plot etc. etc….); utile anche come help.
    -permette la gestione di progetti in maniera non dissimile da altre forme di IDE
    -interfaccia molto user-friendly

    Era quello che cercavo (semplicità, leggerezza, facilità d’uso), quindi per ora risulta essere una buona risposta rispetto alla mia domanda su quale ambiente di sviluppo era meglio usare per R.

    Francesco

Leave Comment